ÁLVARO TORRES L’ULTIMO DEI ROMANTICI

ÁLVARO TORRES, L’ULTIMO ROMANTICO DEL POP LATINO,

IN CONCERTO AL PALA LG

 

ASSAGO (Milano), 22 giugno 2017 – Il grande Álvaro Torres, ambasciatore dei bambini, ospite del Milano Latin Festival il 23 e 24 giugno 2017. L’artista, originario di El Salvador, si esibirà per la prima volta in Italia sabato 24 giugno sul palco del Pala Lg. Uomo semplice, di umili origini, amante della musica e della famiglia, Torres, esponente del pop latino, è considerato “l’ultimo romantico”, un’enciclopedia vivente del sentimento. Nella sua carriera artistica gli sono stati assegnati dischi d’oro e di platino e nel 2010 è stato nominato per il Latin Grammy Awards.

Il ministro degli affari esteri, Hugo Martinez, in rappresentanza del Governo di El Salvador, ha assegnato al cantautore il titolo di “Ambasciatore di Buona Volontà in Missione Speciale per Bambine e Bambini Migranti”, durante una cerimonia speciale alla presenza del Presidente della Repubblica Sanchez Ceren.

Con questo riconoscimento, il governo di El Salvador ha dato il via alla seconda fase della campagna “Non mettere a rischio le loro vite”, con la finalità di far conoscere i rischi a cui si sottopongono gli adolescenti che migrano verso gli Stati Uniti in modo irregolare e senza accompagnatori.

Álvaro Torres è artista riconosciuto internazionalmente ed è una guida culturale del popolo salvadoregno sia in patria che all’estero. Inoltre, il cantautore è testimone delle diverse situazioni che vivono i suoi connazionali all’estero, indipendentemente della loro condizione migratoria. Per questo, e per la sua esperienza personale come salvadoregno migrante, l’artista ha dato la sua disponibilità a contribuire quale “ambasciatore culturale” allo sforzo del suo Paese per prevenire i rischi che affrontano i minori nel viaggio irregolare verso la nazione nordamericana.

Per l’occasione il consigliere regionale Antonio Saggese, in qualità di componente della consulta del garante dell’infanzia e dell’adolescenza consegnerà all’artista una targa della Regione Lombardia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *